About Me

Sono nata a Bibbiena nel 1981. Sono cresciuta nella campagna aretina, immersa nelle tradizioni e nella semplicità della realtà di un piccolo paese.

Mi sono spostata ad Arezzo per gli studi superiori. Ho frequentato l'istituto d'arte, iniziando a sviluppare un importante interesse per pittura e arti minori, incentivata dalla possibilità di vedere attorno a me oggetti di antiquariato e quadri di ogni genere, che da sempre la mia famiglia colleziona e commercia nella provincia toscana.

Dopo il diploma ho frequentato l'accademia delle belle arti a Firenze, dove ho affinato e trasformato i miei interessi artistici.

Gran parte delle collezioni presentate all'interno del punto vendita di Arezzo sono di mia creazione, i tessili, i grandi quadri olio su tela, le composizioni con materiale di recupero e soprattutto le porcellane con decorazioni esclusive, realizzate in laboratorio con progetti e disegni assolutamente unici che uniscono il mio stile bohémien alla modernità di uno stile più essenziale.


..."Cosa c'è di più rappresentativo della personalità di ciascun individuo se non la casa che esso vive?"
La conoscenza dell'estetica mi ha sempre incuriosita, ricordo di aver frequentato un corso all'Accademia di Belle Arti di Firenze che parlava del sublime inteso come bellezza assoluta, mi affascinò moltissimo.

La bellezza delle cose è assolutamente personale e ogni oggetto che abbia una storia, nuova o antica è carico di significato.

Da sempre, rimango affascinata dalla storia dell'arte e dalla filosofia dell'arredamento, da designer e architetti con fascino moderno piuttosto che tradizionale. La contestualizzazione oggi ci aiuta a sviluppare un’ immediata empatia con quello che stiamo guardando, ci può far provare emozioni positive o creare disagio!
La luce di un meraviglioso lampadario con gocce di cristallo, che creano riflessi arcobaleno sulle pareti o la fiamma fiacca di una candela su di un candeliere in Scheffield degli anni '30, che ti fa compagnia durante la lettura di un libro, sono i nostri compagni di viaggio più sinceri, che descrivono l'animo di chi li possiede.

L'arredamento è la mia più grande aspirazione, saper leggere e interpretare il 'modus vivendi' di colui che mi commissiona il lavoro è la mia priorità.
Ideare oggetti e cerarne di nuovi, rendere un ambiente esteticamente sublime, è il mio obbiettivo.

Stella Fatucchi.